Condividi
citazioni

citazioni

 

“Prima ero innamorato solo delle risposte, ma da quando ho conosciuto te, mi piacciono anche le domande. Credo che le risposte rendano saggi, ma le domande rendono umani” (Dott. Marc Chabot- Yves Montand)
Dal film “L’amica delle cinque e mezza” di Vincente Minnelli (1970)

“Forse si diventerebbe persino migliori, se ci si accontentasse di essere come si è.” (Alma- Bibi Andersson)
Dal film “Persona” di Ingmar Bergman (1966)

“Ora non combatto più per niente, meno che per me. Mi interessa una sola causa: me stesso”
(Rick Blaine- Humphrey Bogart )Dal film “Casablanca” di Michael Curtiz (1942)

“Puoi combattere molti nemici e sopravvivere, ma non combattere la tua natura, perché perderai sempre” (Yuri Orlov- Nicolas Cage)
Dal film “Lord of War” di Andrew Niccol (2005)

“Se tutto è imperfetto in questo imperfetto mondo, l’amore invece è perfetto nella sua assoluta e squisita imperfezione” (Jöns- Gunnar Björnstrand)
Dal film “Il settimo sigillo” di Ingmar Bergman (1957)

“Qualunque amore riusciate a dare e ad avere, qualunque felicità riusciate a rubacchiare o a procurare, qualunque temporanea elargizione di grazia, basta che funzioni…”(Boris Yellnikoff- Larry David)
Dal film “Basta che funzioni” di Woody Allen (2009)

“Stavo pensando che di tutte le piste di questa vita, la più importante e’ quella che conduce all’essere umano” (John Dunbar / Balla coi lupi- Kevin Costner)
Dal film “Balla coi lupi” di Kevin Costner (1990)

“C’è un tempo e un luogo giusto affinchè ogni cosa abbia principio e fine” (Miranda- Anne Lambert)
Dal film “Picnic ad Hanging Rock” di Peter Weir (1975)

“E’ soltanto nelle misteriose equazioni dell’amore che si può trovare un’equazione logica”
(John Nash- Russell Crowe)
Dal film “A Beautiful Mind” di Ron Howard (2001)

“Solo nei sogni gli uomini sono davvero liberi. E’ da sempre così e così sarà per sempre.”
(John Keating- Robin Williams)
Dal film “L’Attimo fuggente” di Peter Weir (1989)

“Tutti noi abbiamo degli oceani da attraversare, finché abbiamo il coraggio di farlo… E’ incoscienza? Forse… ma qual è quel sogno che si fa dei limiti?” (Amelia Earhart- Hilary Swank)
Dal film “Amelia” di Mira Nair (2009)

“Papà mi diceva:- ˂Hai notato la gioia che si prova, quando si rivede il sole, dopo aver attraversato un tunnel?˃ Ebbene, diceva:- ˂Guarda la tua vita di ogni giorno, come se uscissi sempre da un tunnel” (Jefferson Smith- James Stewart a Clarissa Saunders- Jean Arthur)
Dal film “Mr. Smith va a Washington” di Frank Capra (1939)

“La vita era come una strana vacanza. Mai Jules e Jim avevano giocato una partita a domino così importante. Il tempo passava. La felicità si racconta male perché non ha parole, ma si consuma e nessuno se ne accorge” (Voce narrante)
Dal film “Jules e Jim” di François Truffaut (1962)

Danny (Woody Allen): “Il mio rabbino, rabby Perlstein, diceva che siamo sempre in colpa agli occhi di Dio”
Tina (Mia Farrow): “Perché, tu credi in Dio?”
Danny: “No, però mi ci sento in colpa”
Dal film “Broadway Danny Rose” di Woody Allen (1984)

Olga (Chiara Caselli): “Allora…in Messico, degli scienziati avevano ingaggiato dei portatori perchè volevano raggiungere una città Inca in cima a una montagna. A un certo punto, i portatori si bloccano dove sono e non vogliono più proseguire. Allora, gli scienziati, innervositi, non sanno come fare per convincerli a riprendere la marcia. Anche perchè non riescono a capire la causa di quella sosta. Dopo qualche ora, i portatori si rimettono in marcia e finalmente il loro capo si decide a dare loro una spiegazione.”
Roberto (Peter Weller): “E..quale era il motivo?”
O: “Vedo che le interessa…”
R: “Si, adesso molto. “
O: “Lui dice…dice…”
R: “Si…”
O: “Che avevano camminato troppo in fretta e che bisognava aspettare l’anima.”
R: “L’anima?”
O : “…è meraviglioso perchè anche noi corriamo dietro a tutte le nostre cose e…perdiamo l’anima. Bisogna aspettarla.”
R: “Per farne cosa?”
O: “Tutto ciò che ci sembra inutile.”
Dal film “Al di là delle nuvole” di Michelangelo Antonioni- Wim Wenders (1995)

“Non esistono il Bene e il Male, ma solo le necessità, e si vive secondo le proprie esigenze.” (Evald Borg- Gunnar Björnstrand)
Dal film “Il posto delle fragole” di Ingmar Bergman (1957)

“Il vero inferno è su questa terra: è la miseria, la solitudine, la cattiveria degli altri.” (Mefistofele-Michel Simon). Dal film “La bellezza del diavolo” di René Clair (1950)

“Non te la prendere: la fortuna è dietro l’angolo. Si, ma ci sta da parecchio: vorrei sapere quale angolo e quando lo volterà” (Godfrey Parke-William Powell e Mike-Pat Flaherty) . Dal film “L’impareggiabile Godfrey “(My Man Godfrey) di  Gregory La Cava (1936).

“La libertà che è solitudine, non vale granché” (Diego-Yves Montand a Malou-Nathalie Nattier). Dal film “Les portes de la nuit” di Marcel Carné (1946).

-E quando sarò ricco, laggiù in Brasile, penserò a te: ti manderò dei soldi, tanti soldi.
-Ecco, bravo: un bel fagotto.
-E te li berrai tutti alla mia salute.
-No, non me li berrò mica tutti!
-Allora che ne farai?
-Andrò nel Sud, a vedere il cielo azzurro…

(Pierre Barbier-Henri Vidal e Juju-Pierre Brasseur) dal film “Porte des Lilas” di René Clair  (1957)

  

“Per gli avventurieri, per tutti coloro
che si allontanano dai sentieri battuti,
la vita è un gioco fantasioso in cui
il riso, la fortuna e l’amore giungono
per strane vie, inaspettatamente.
Ma non per questo sono meno dolci.”

“Il diavolo è femmina” di George Cukor, 1935 (incipit)

 

“La tua famiglia deve aver trovato veramente la formula della felicità. Tutti ci tormentiamo a cercare la felicità e non sappiamo che è a portata di mano… Chissà perché. Forse bisogna aver coraggio, e non aver paura di vivere.” (Tony Kirby- James Stewart a Alice Sycamore- Jean Arthur) dal film “L’eterna illusione” (You Can’t Take It With You) di Frank Capra, 1938.

“Conosco la mentalità infantile più che ogni altra cosa al mondo…”

“Conosci te stesso, vero?”

(Guy Johnson- James Stewart  e Edwina Corday- Claudette Colbert ) dal film “Questo mondo è meraviglioso” (It’s a Wonderful World) di W. S. Van Dyke, 1939.

“(…) Meglio rifugiarsi nell’immobilità, nel mutismo, si evita di dover mentire, oppure mettersi al riparo dalla vita, così non c’è bisogno di recitare, di mostrare un volto finto o fare gesti non voluti. Non ti pare? Questo è ciò che si crede, ma non basta celarsi perché, vedi, la vita si manifesta in mille modi diversi ed è impossibile non reagire. A nessuno importa sapere se le tue reazioni sono vere oppure false, sincere o bugiarde. Solo a teatro il problema si rivela importante e forse neanche lì.”

(La dottoressa- Margaretha Krook a Elisabeth Vogler- Liv Ullmann), dal film “Persona” di  Ingmar Bergman (1966)

“Senti, guardala così: quante volte succede che un uomo sia tanto preso da una donna, da uscire dallo schermo per averla?”

(Tom Baxter/Gil Shepherd- Jeff Daniels – a Cecilia – Mia Farrow), dal film “La rosa purpurea del Cairo” di Woody Allen (1985)

Philippe Garrel, “Les amants réguliers”, 2005: François (Louis Garrel) et  Lilie (Clotilde Hesme)