Condividi

Domanda completa:
Può il desiderio di qualcosa o di qualcuno, tradursi, in pratica, in una fuga dall’amore e dalla relazione? C.S.
Risposta: Ogni esperienza ristrutturante, come l’innamoramento, è animata dal desiderio. Il desiderio genera emozioni e il resto lo decide il “mito” che anima la nostra vita affettiva, la legge interiore che ci guida. Mi riferisco alla parte di noi che sceglie una strada o l’altra, di fronte a un bivio. E’ molto frequente il ricorso alla fuga da parte di chi ha ricevuto un imprinting relazionale “distorto”, e generalmente chi si sottrae al rapporto è incapace di darsi autenticamente. Una persona capace di amare impara, anche attraverso il dolore, che il culto della propria vita va onorato fino in fondo, che le scelte sono inevitabili, che l’amore richiede dedizione e cure concrete, e tempi e luoghi e parole appropriati. Il desiderio dell’altro non può seguire la logica della distanza…